Credito d’Imposta per le PMI – Novità della Legge Bilancio 2021

Il Credito d’Imposta Ricerca & Sviluppo (R&S) è una fattispecie introdotta nell’ordinamento nel 2015, poi adeguata nel corso degli anni in tutte le Leggi di Bilancio. La ratio legis consta nel voler favorire, da parte del legislatore, le Micro e PMI negli investimenti per la Ricerca Industriale e Sperimentale atte all’Innovazione di Prodotto, per poter essere competitivi sul mercato. Dal 2020 le ‘maglie’ si sono un pò adeguate ai tempi e vengono contemplate anche Innovazione Tecnologica, Design e Ideazione Estetica.

Beneficiari Credito d’Imposta R&S Innovazione Design

Tutte le Imprese italiane, in regola con il DURC e con le norme sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro. Sono escluse le imprese in liquidazione, volontaria o coatta, o qualsiasi altra procedura inerente la legge fallimentare.

Attività ammesse al Credito d’Imposta R&S Innovazione Design

  • Ricerca e Sviluppo in campo industriale, scientifico, tecnologico, sperimentale e di prototipazione;
  • Innovazione tecnologica nella realizzazione di prodotti o processi nuovi, o migliorati sotto il profilo tecnologico, di prestazioni, dal punto di vista ergonomico o di ecocompatibilità.
  • Design e ideazione estetica, anche di concetto, per la realizzazione di nuovi prodotti o campionari per le imprese dei settori: tessile, moda, arredamento, mobile, ceramica orafo, occhialeria.

Spese ammesse all’agevolazione fiscale

  • Personale, dipendente e/o autonomo; per dipendenti under 35 al primo impiego, con dottorato di ricerca o laurea tecnico-scientifica o in ambito design, con contratto a tempo indeterminato, maggiorazione del 150%;
  • Consulenze, max 20% della voce costo del personale o contratti di consulenza;
  • Materiali e Forniture, max 30% del costo del personale o dei contratti di consulenza;
  • Quote ammortamento, canoni locazione beni materiali mobili e software, max 30% costo del personale;
  • Contratti di ricerca extra muros,
  • Contratti con professionisti o studi professionali
  • Contratti di ricerca con Università o Istituti con sede in Italia, maggiorazione del 150%;
  • Quote di ammortamento per acquisto da terzi di “esclusive industriali” (invenzioni industriali, biotecnologie, semiconduttori, nuova varietà vegetale etc); max valore 1 milione di euro. Non consentito fra imprese del medesimo gruppo.

Aliquote di beneficio per Ricerca e Sviluppo, Innovazione e Design (variazioni con le precedenti)

  • 20% per Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale, fino a 4 milioni di euro (nel 2020 12% max 3 mio);
  • 15% per Innovazione Green o Digitale, fino a 2 milioni di euro (10% max 1,5 mio)
  • 10% per Innovazione Tecnologica, fino a 2 milioni di euro (6% max 1,5 mio);
  • 10% per Design e Ideazione Estetica, max 2 milioni di euro (6% max 1,5 mio).

Per le Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia il Credito d’Imposta solo per Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale è così contemplato: 45%, Piccole Imprese; 35%, Medie Imprese; 25%, Grandi Imprese.

Quando Cosa Come e Perchè

  • Per gli anni 2021 e 2022;
  • Asseverazione da Revisore Contabile (integralmente recuperabile fino a max 5 mila euro)
  • Compensazione con F24; in 1 anno per imprese sotto ai 5 milioni di euro di fatturato, in 3 anni per quelle > 5 mio (fino al 2020 era in 5 anni);
  • Comunicazione al MiSE;
  • In attesa a breve di apposito decreto attuativo del Ministero per lo Sviluppo Economico.

Vi aggiorneremo tempestivamente non appena sarà emanato il decreto direttorio di cui sopra dal MiSE, state sintonizzati.

Pubblicato da Emanuele Vecchi

Ciclismo dagli 8 ai 18 anni; Ufficiale Esercito Italiano per 3 anni, con grado di Tenente (Capitano Riservista); Assistente Turistico per noto Tour Operator; Collaborazioni da pubblicista con giornali locali (Marche); Competenze Professionali: 'Personale e Organizzazione - Relazioni Industriali', Controllo di Gestione, Commerciale e Coordinamento Rete Vendita Indiretta, Consulente Aziendale in Finanza Agevolata, Bandi e Contributi Pubblici, Organizzazione Reti Commerciali ed Export. Master 2° livello in Marketing. Spagnolo "Avanzado" C1, Inglese "Upper Intermediate" B2; Corso da Sommelier 1° livello (base).

Il Piantagrane Magazine© è un progetto editoriale d'opinionismo generalista che disserta su ciò che vi pare e piace con un unico scopo: essere zona franca del lettore contro la banalità della noia per analizzare spaccati di realtà politicamente scorretti. Se volete altro, attivatevi gli RSS delle agenzie stampa.

È concessa qualsivoglia riproduzione contenutistica previa citazione de Il Piantagrane Magazine© (www.ilpiantagrane.com).

Le foto presenti su Il Piantagrane Magazine© potrebbero esser state prese da internet e pertanto valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione scrivendo a ilpiantagranemagazine@gmail.com.

Per il resto, vivi e lascia vivere ché qua chi male vive, male muore.