Ecco i consigli per il fine settimana di Carnevale: “Tanguy” da non perdere, “Calibre” non raggiunge la sufficienza

“Fair game – Caccia alla spia” (2011) voto: 7,5

Ancora il grandissimo Philip Seymour Hoffman, qui in coppia con Nina Hoss, in un’intricata vicenda di spionaggio. Nel cast anche la bella e brava Robin Wright.

“Tanguy” (2001) voto: 7+

Commedia francese molto stuzzicante sul tema dei figli “bamboccioni”. Humour greve che strappa più di una risata, grazie ad un memorabile André Dussollier. Molto meglio del remake statunitense del 2006 “A casa con i suoi” (voto: 5,5).

“Iris” (2006) voto: 7-

Iris 2006 Ispirato al giapponese “Chaos”, vede protagonisti il duttile Romain Duris e la stupenda Charlotte LeBon in una trama ingannevole fin dalle prime battute. Più noir che thriller per effetto di musiche e scenografia azzeccate, finisce per inoltrarsi in temi un po’ troppo inflazionati.

“Outlaw king” (2018) voto: 6+

Chris Pine è Robert the Bruce, tra i più grandi e vittoriosi sovrani scozzesi, che dopo essersi sottomesso a re Edoardo Plantageneto d’Inghilterra torna a rivendicare l’indipendenza della Scozia e il trono dopo l’esecuzione del condottiero William Wallace. Personaggio che rimanda inevitabilmente a “Braveheart”: tra i 2 film non c’è paragone, ma il montaggio è discreto.

“Calibre” (2019) voto: 6-

Un incidente di caccia, proprio nel classico paesino in cui gli abitanti ti guardano male. Visto e rivisto.

Il Piantagrane Magazine© è un progetto editoriale d'opinionismo generalista che disserta su ciò che vi pare e piace con un unico scopo: essere zona franca del lettore contro la banalità della noia per analizzare spaccati di realtà politicamente scorretti. Se volete altro, attivatevi gli RSS delle agenzie stampa.

È concessa qualsivoglia riproduzione contenutistica previa citazione de Il Piantagrane Magazine© (www.ilpiantagrane.com).

Le foto presenti su Il Piantagrane Magazine© potrebbero esser state prese da internet e pertanto valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione scrivendo a ilpiantagranemagazine@gmail.com.

Per il resto, vivi e lascia vivere ché qua chi male vive, male muore.