Mauro Corona: ecco “I fantasmi di pietra” per la Mondadori

Grande ritorno per Mauro Corona col suo “I fantasmi di pietra”, edito dalla Arnoldo Mondadori S.p.a Milano. Copertina flessibile (stupenda scelta. Nel decennio in cui i libri costano quanto una casa, certe scelte, come le famose edizioni I Mammuth della Newton Compton, andrebbero osannate dai lettori per incentivare le altre case editrici a fare altrettanto).

“Vado avanti adagio. Il sole d’autunno è basso, debole come un amore che sta per finire. Spinge in paese una luce d’oro. Sui prati incolti le case gettano ombre lunghe, fantasmi incappucciati fissano le erbe secche”

Mauro Corona, I fantasmi di pietra

“Un paese abbandonato, silenzioso, fermato in un’istantanea scattata il giorno 9 ottobre 1963, quando il fianco del monte precipitò nell’invaso del Vajont. Eppure quelle case, quelle cucine, quelle stalle sono ancora abitate. È una popolazione di fantasmi quella che Corona suscita ripercorrendo, casa per casa, le strade che un tempo risuonavano di voci, del rumore degli strumenti di lavoro, della vita di ogni giorno”

A nostro avviso, uno degli scritti più belli di Mauro Corona. È tutto così profondamente magico che le descrizioni dell’autore son capaci da sé di trasportare il lettore in quella Erto distrutta, inginocchiata dalla mano dell’uomo, ma mai morta.

Le pagine sono fitte, in pieno stile Corona, probabilmente redatte di getto, alla Shakespeare, di sicuro incise sulla carta. All’ombra del Toc. Quel Toc che si riprese quanto fosse suo, di diritto. A ben vedere, Mauro Corona osanno un diritto di natura oramai dimenticato dagli uomini d’Occidente eppur vivo. Celato. Nei boschi. Perché la frana sa solo trascinare, e l’uomo della tradizione non gli si deve opporre. Deve estraniarsi dalla società. Dalla follia dell’uomo. Da quella presunzione che portò alle lapidi del 9 ottobre 1963.

E un grande insegnamento: “Siccome siamo tutti condannati a morte, ci spetterebbe l’ultimo desideriop: sceglierci il posto”.

Clicca qui per acquistarlo. Anche in formato e-book.