Mauro Corona e il suo augurio di Natale: “Ci renda più oculati e intimi”

Sarà un Natale diverso, fatto di sacrifici, disoccupazione, e tanti problemi sociali irrisolti. Le prospettive per l’anno venturo non sono positive, e gli stessi economisti parlano di una ripresa nel 2022.

Mauro Corona, noto scrittore friulano, attraverso i suoi canali social, invia un augurio a tutti gli italiani:

Questo Natale diverso, senza clamori e scarsi rintocchi di campane, ci renda più uniti, intimi e oculati gestori del tempo libero di cui ora disponiamo. Chissà. È l’occasione giusta. Della quale ne avremmo volentieri fatto a meno. Proviamo a ripartire ogni mattina. Da quello che resta. Auguri a tutti e teniamo il colpo.