“Ovunque siamo, possiamo cambiare il mondo”: l’augurio di Giorgia Meloni in stile Donald Trump

Auguri di buon Natale ricordando la storia del bambin Gesù. Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, si è rivolta agli italiani, sulla falsariga del discorso natalizio che Donald Trump, accompagnato dalla First lady ha pronunziato alla sua nazione.

È nato in una mangiatoia il bimbo che ha cambiato il mondo. Per insegnarci proprio questo: ovunque siamo, chiunque siamo, possiamo cambiare le cose. E ogni cosa può essere cambiata. Buon Santo Natale a ciascuno di voi e alle persone che amate.

Giorgia Meloni dai canali social

Ma non solo. È di oggi la notizia che un novantaquattrenne bolognese ha chiamato i carabinieri invitandoli ad andare a brindare a casa sua per fargli compagnia. Ennesimo segnale della scelleratezza della decisione del governo di limitare gli affetti dei cari in questo strano Natale.

E Giorgia Meloni ha approfittato del dolce evento per sottolineare il significato del Natale e il duro lavoro delle forze dell’ordine.

Fiorenzo Malavolti ha 94 anni ed è solo in casa il giorno di Natale. Decide così di chiamare i Carabinieri per ricevere un po’ di calore umano, una richiesta inusuale ma accolta con affetto. Grazie alle nostre Forze dell’Ordine, sempre in prima linea per i più deboli. In un momento di grande difficoltà, leggere notizie del genere non può che riempirci il cuore di gioia.

Il Piantagrane Magazine© è un progetto editoriale d'opinionismo generalista che disserta su ciò che vi pare e piace con un unico scopo: essere zona franca del lettore contro la banalità della noia per analizzare spaccati di realtà politicamente scorretti. Se volete altro, attivatevi gli RSS delle agenzie stampa.

È concessa qualsivoglia riproduzione contenutistica previa citazione de Il Piantagrane Magazine© (www.ilpiantagrane.com).

Le foto presenti su Il Piantagrane Magazine© potrebbero esser state prese da internet e pertanto valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione scrivendo a ilpiantagranemagazine@gmail.com.

Per il resto, vivi e lascia vivere ché qua chi male vive, male muore.